Contabilità

Da SIS Group Manuali.

Indice

IL PROGRAMMA CONTABILITÀ

Il programma Contabilità permette la gestione di studi notarili e piccole aziende con il principio sia per cassa che per competenza con il vantaggio del recupero dei dati da altri moduli di SetaFacile.

Contabilità
Maschera principale di Contabilità Seta Facile!


Sequenze operative del programma Contabilità

  • Registrazione movimenti in primanota (vedi paragrafo)
  • Controllo primanota (vedi paragrafo)
  • Controllo di corrispondenza tra consistenza reale e contabile dei conti con la stampa schede contabili (vedi paragrafo)
  • Stampe registri (vedi paragrafo)




MENÙ “Primanota”

Visualizza Movimento

Visualizza Movimento permette di visualizzare il movimento contabile selezionato con il tasto sinistro del mouse, ma non consente di modificarlo. Per apportare modifiche al movimento vedi il paragrafo Modifica Movimento .

Nuovo Movimento (Tasto Nuovo)

Contabilità
Maschera elenco movimenti standard


Consente di creare un nuovo movimento contabile. Quando viene premuto questo pulsante si apre una finestra con le tipologie di movimento. Selezionare il movimento standard desiderato e premere il tasto file:Tasto_Ok.jpg.

Elenco dei movimenti standard:

CausaleTasto rapidoDescrizione funzione
Fattura d’acquistoAIl programma presenta una maschera per l’inserimento dei dati necessari alla registrazione di una fattura di Acquisto, semplificandone la registrazione in primanota. (APPENDICE D: Registrazione Rapida Fatture di Acquisto)
Fattura d’acquisto Parzialmente DeducibileTIl programma presenta una maschera per l’inserimento semplificato delle fatture parzialmente deducibili e con IVA parzialmente detraibile. E' possibile inoltre salvare dei modelli da utilizzare come causali standard.(APPENDICE E: Fatture di Acquisto Parzialmente Deducibile)
CorrispettivoCLa registrazione dei corrispettivi può essere eseguita con questa opzione oppure direttamente dal modulo fatturazione.

Lo schema che si presenta selezionando questo movimento standard è molto intuitivo e molto simile a quello della Fattura di acquisto, per maggiori chiarimenti consultare l’APPENDICE F: Registrazione Rapida Corrispettivi di questo manuale.

Movimento Vuoto0E’ l’opzione da scegliere per creare un movimento contabile libero senza la precompilazione dei “MOVIMENTI STANDARD”.

Il programma propone una maschera completamente vuota e l’utente inserisce tutte le informazioni relative a data, tipo di movimento, cliente o fornitore, codici conto e relativi importi in dare e avere secondo le regole della partita doppia.

Altri movimenti standard personalizzati dall’utente1..999Vengono richiamate le Causali Standard definite nella procedura Movimenti Standard del menù Utilità. In questa modalità l’utente dopo aver personalizzato un movimento standard ottiene il movimento di primanota precompilato

Modifica Movimento (Tasto Modifica)

Questa funzione è concepita per modificare un movimento contabile non stampato sui registri bollati. Se il movimento è abbinato a Scadenzario verranno ricalcolate le scadenze abbinate. Selezionare con il tasto sinistro del mouse il movimento da modificare e premere il tasto Modifica. Si aprirà così una finestra con visualizzato il movimento contabile (vedi immagine qui sotto). All’interno della tabella ci si sposta con il mouse o con il tasto Tab (tasto sotto alla barra “\” con due freccine rivolte una a destra e l’altra a sinistra) nella parte riferita alle informazioni sui movimenti o e con le frecce della tastiera (o con il mouse) nelle righe riferite al movimento vero e proprio con la sua allocazione in Dare o in Avere.

Contabilità
Maschera Modifica Movimento di Primanota


Descrizione e indicazioni per la compilazione maschera “Modifica Movimento di Primanota”:

FunzioneDescrizione funzione
Numero MovimentoAssegnato dal programma in fase di registrazione;
DescrizioneDescrizione del movimento, dove scrivere informazioni utili per l’identificazione a prima vista della registrazione;
Data RegistrazioneData in cui si è effettuata la registrazione (se rimane difficoltosa la selezione della data vedi (APPENDICE D);
Tipo Mov.Stabilito alla creazione del movimento standard o stabilito di volta in volta dall’utente per ulteriori particolari vedi la parte relativa nel Menu “Utilità” ? Movimenti Standard;
AnnoAnno della registrazione, assegnato in automatico;
Cod. Pag.Codice pagamento (vedi APPENDICE C: Codifica Scadenze);
Saldo Cliente/Forn.Nel caso di fattura d’acquisto o di vendita mostra il saldo o positivo del conto debiti v/fornitori o crediti v/clienti all’interno del movimento di primanota
Data Doc.Data del documento. Se il movimento non è comprovato da un documento cartaceo, deve corrispondere alla data registrazione;
Numero Doc.Numero documento (fattura, ricevuta,…). Può anche non esserci se la registrazione non fa riferimento ad un documento cartaceo;
RepertorioQuesta casella consente di collegare questo movimento ad un repertorio specifico e consentire anche dal programma fatturazione?movimenti contabili per repertorio di controllare la situazione spese, mov. c/terzi ed incassi per ogni singolo repertorio
N. Fatt.ATTENZIONE! Questo campo è compilato esclusivamente dal programma Fatturazione Seta Facile!, e serve per associare i movimenti di primanota alle fatture, la modifica di questo numero o la cancellazione può compromettere il collegamento tra i due programmi per il documento in questione.
Prot.Protocollo IVA – Solitamente assegnato dopo la conferma della stampa dei registri IVA
ContoCasella dove inserire il codice conto. Se si clicca due volte con il tasto sinistro del mouse viene aperto il piano dei conti dove cercare quello più opportuno per la registrazione;
ClienteColonna contenente il codice fornitore o cliente. Non è sempre necessario, solo per i conti che hanno come organizzazione interna di sottoconti facenti riferimento a questo codice (crediti v/clienti, debiti v/fornitori,…)
Descrizione ContoAppare in automatico dalla selezione del conto nella prima colonna.
DareImporto in dare
AvereImporto in avere
Cod. IvaCodice IVA. Premendo due volte con il tasto sinistro del mouse appare la tabella con tutte le aliquote IVA. ATTENZIONE! Alle aliquote con la stessa percentuale ma con diversa natura: acquisti – vendite (per maggiori chiarimenti vedi APPENDICE J: Codifica Tabella IVA);
CentroElaborazione riservata alla contabilità aziendale;
Val.Valuta. Nella configurazione standard è EUR: euro
ValutaCorrispondente importo da lire in valuta;
ContabilitàCon questo tasto è possibile stampare il movimento
ContabilitàNel caso sia installato il Modulo Archiviazione Ottica, è possibile archiviare l’immagine del documento cartaceo acquisendola con lo scanner;
ContabilitàAggiunge allo scadenzario il termine di pagamento o di riscossione a seconda della modalità di pagamento scelta nella riga “Cod. Pag.”. Questa funzione è bene illustrata nelle APPENDICE C: Codifica Scadenze e APPENDICE D: Registrazione Rapida Fatture di Acquisto;
ContabilitàConferma il movimento così modificato;
ContabilitàAnnulla le modifiche eventualmente apportate.

Elenco dei tasti funzione utili per muoversi nella “form” (modello da riempire):

Tasto FunzioneDescrizione funzione
Pulsante Contabilità della tastieraE’ il pulsante della tastiera collocato solitamente sotto l’1 e la barra “\”. Serve per spostarsi (funzione esplicata anche dal mouse) da una casella di testo all’altra nella prima parte della form colorata in grigio;
Combinazione dei tasti Contabilità + ContabilitàConsente di tornare indietro nella prima parte della tabella. Il pulsante TAB va avanti, questa combinazione di tasti va indietro;
Pulsanti frecce direzionali della tastieraPulsanti per spostare il cursore a sinistra, a destra, in alto e in basso solitamente collocati tra la tastiera alfabetica e quella numerica. Nella form servono per spostarsi all’interno della griglia con caselle bianche e contorni neri;
Combinazione dei tasti Contabilità + Contabilità(o Del)Questa combinazione di tasti serve per cancellare una riga della registrazione; basta evidenziarla premere e questi pulsanti insieme;
ATTENZIONE! Se il movimento è abbinato ad una scadenza (il tasto “OK” è disattivato “scritta in grigio”) premere il tasto “SCADENZE” confermare con “OK” 
e alla chiusura della finestra “Elenco scadenze” premere il tasto “OK” nella schermata “Modifica Movimento di Primanota” per far in modo che le
variazioni fatte siano effettive.

Filtri (Tasto Filtri)

Permette di visualizzare nella schermata principale del programma la situazione contabile di un conto in un determinato periodo, e di ottenere il saldo Dare-Avere. Per una visualizzazione più accurata utilizzare “Schede contabili”.

Contabilità
Maschera selezione Filtri


Descrizione e indicazioni per la compilazione della maschera “Date e codici conto da visualizzare”:

FunzioneDescrizione funzione
Data DataInizio del periodo da considerare nell’elaborazione;
Alla DataFine del periodo da considerare nell’elaborazione;
CodiceCodice conto (cliccando due volte nella casella conto appare l’archivio dei conti che si può selezionare con il tasto sinistro del mouse e confermare la scelta premendo sul tasto “OK”) – particolare nel piano dei conti (APPENDICE B: Codifica Mastri e Conti del Pianoconti);
ClienteNel caso il conto abbia bisogno della specificazione del codice anagrafico qui deve essere specificato. L’anagrafica appare cliccando due volte nella casella bianca di testo;
ContabilitàRistabilisce nella schermata principale la situazione contabile di primanota togliendo le scritture del filtro che avevano occupato il suo posto;
ContabilitàAvvia l’elaborazione del filtro elenco dei movimenti dove viene tirato in ballo in quel dato periodo, il conto selezionato eventualmente associato a quel dato codice anagrafico;
ContabilitàAnnulla operazione

Il filtro viene mostrato al posto dei movimenti di Primanota e può essere stampato con il tasto “STAMPA”.

Trova (tasto Trova)

Consente di trovare un movimento per numero di registrazione o per data di registrazione. La ricerca per data è possibile dopo aver ordinato l’archivi per “data di registrazione”, altrimenti il “Trova” è per numero di movimento il quale si consiglia sempre di segnare nei documenti originali di spese, fatture acquisto, ecc.

Contabilità
Maschera trova numero di registrazione o per data


Descrizione e indicazioni per la compilazione della maschera “Trova”:

FunzioneDescrizione funzione
Trova Numero di RegistrazioneNella casella di testo va scritto il numero di registrazione del movimento. La casella “Modifica Movimento” se contiene la spunta il sistema trova la registrazione e la apre in dettaglio per modificarla (per togliere la spunta premere con il tasto sinistro del mouse sopra);
Trova Data di registrazioneFine del periodo da considerare nell’elaborazione;
CodiceNella casella di testo va scritta la data della registrazione del movimento. La casella “Modifica Movimento” se contiene la spunta il sistema trova la registrazione e la apre in dettaglio per modificarla;
ContabilitàConferma il trova Movimento;
ContabilitàAnnulla operazione

Imposta valuta in Lire

Impostazione valuta per inserimenti movimenti in lire.

Imposta valuta in Euro

Impostazione valuta per inserimenti movimenti in euro.

Gestione ritenute d’acconto

Il programma contabilità permette la memorizzazione separata delle fatture di acquisto in cui e’ presente la ritenuta d’acconto per effettuare tutti i movimenti di giroconto ritenuta in automatico, per lo scadenzario delle ritenute da pagare ed infine la stampa dell’elenco delle ritenute per ogni fornitore per il modello 770.

Contabilità
Maschera Gestione ritenute d'acconto


TastoFunzione
ContabilitàModifica dati relativi alla registrazione della ritenuta e registrazione eventuale del versamento;
ContabilitàAggiungere manualmente all’elenco delle ritenute una scadenza;
Elimina la scadenza evidenziataElimina la scadenza evidenziata;
Duplica la scadenza evidenziataDuplica la scadenza evidenziata;
ContabilitàApre la scadenza in modifica e da la possibilità di mettere il versamento;
Filtra in vari modi l’elenco delle ritenuteFiltra in vari modi l’elenco delle ritenute per i particolari vedi Cap.2.8.;
ContabilitàAvvia della selezione e della stampa delle lettere di certificazione della ritenuta da inviare a fine anno ai fornitori.
ContabilitàStampa l’elenco presente nella maschera principale sia esso filtrato o totale.
ContabilitàConfigurazione della lettera di certificazione che si avvia tramite il tasto “lettere”.
ContabilitàE’ una funzione per il riallineamento dei dati anagrafica dei fornitori soggetti a ritenuta d’acconto al fine della stampa delle lettere di certificazione. Questa procedura è da utilizzare solo nel caso nelle lettere non compaia per intero i dati del destinatario.
ContabilitàProcedura da lanciare solo nel caso nell’elenco delle ritenute d’acconto non siano compilati i campi degli importi. Comando da avviare solo sotto supervisione dell’Hot-line Grupposis. Anche questa elaborazione è stata realizzata solo al fine di allineare i dati inerenti a fatture fornitori con ritenuta d’acconto immesse con versioni precedenti di contabilità.

Tasto Modifica

Questo tasto serve per apportare variazioni o per registrare il versamento delle ritenute. Alla pressione del tasto si aprirà la maschera illustrata qui sotto.

Contabilità
Maschera modifica dati gestione ritenute


FunzioneDescrizione funzione
Codice ClienteCodice anagrafico del fornitore;
Codice FiscaleCodice Fiscale del fornitore;
Partita IVAPartita IVA del fornitore;
Ragione SocialeRagione sociale e indirizzo del fornitore;
Estremi del documentoNumero e data della fattura con la ritenuta;
Codice VersamentoCodice personalizzabile da Utilità-->Parametri-->Ritenute;
Data Pag. fatturaLa data compare in automatico quando si paga la fattura associata alla ritenuta;
Data Scad. RitenutaCompilata in automatico calcolata dalla data di pagamento;
Imponibile a Rit.Imponibile della fattura;
RitenutaImporto della ritenuta;
Altro imponibile e speseUlteriori importi che si vogliono inserire per il versamento;
Data versamentoSe si preme il tasto con i 3 puntini viene messa la data odierna;
Conto BancaSe si preme il tasto con i 3 puntini si apre una finestra con il piano dei conti e da lì è possibile selezionare la panca dove si effettua il versamento;
NoteQui devono essere inseriti gli estremi di versamento;
ContabilitàIl tasto versamento avvia la registrazione automatica di primanota del versamento;
Mov. Reg. FatturaNumero e anno di registrazione della fattura;
Movimento Versamento RitenutaNumero e anno di registrazione del versamento della ritenuta;
ContabilitàConferma modifiche.

Stampa (Tasto Stampa)

Esegue l’anteprima di stampa della selezione attiva (“selezione attiva” significa tutti i movimenti contabili che appaiono sulla schermata principale della contabilità, siano essi il risultato di un filtro o i movimenti effettivi del giornale vedi qui sotto.

Contabilità

Maschera principale della contabilità dopo l'elaborazione di un filtro


Contabilità
Anteprima stampa che appare dalla pressione del pulsante "Stampa"


Elimina Movimento (Tasto Cancella)

Permette di eliminare un movimento contabile non stampato sui registri bollati. Se il movimento è abbinato allo scadenzario (archivio scadenze) verranno eliminate anche le scadenze abbinate.

ATTENZIONE! Si consiglia di non cancellare i movimenti contabili creati in automatico dalla Fatturazione Seta Facile!, ma di farlo per l’appunto “solo”
agendo dal modulo fatturazione.

Immagine (Tasto Immagine)

Se attivata, l’archiviazione Ottica dà la possibilità di creare, modificare o acquisire un’immagine con lo scanner da abbinare al movimento contabile. La presenza di una immagine nel movimento contabile è rappresentata da un “Bollo rosa” a sinistra sulla griglia dei movimenti. (APPENDICE H:Simboli e colori di visualizzazione).

Totali

La funzione “Totali” non è altro che un ricalcolo di ciò che è presente in primanota nel momento che si procede all’elaborazione quindi con un filtro attivo oppure dell’intero archivio annuale per tutti conti.



Fine lavoro

Termina l’esecuzione del programma di contabilità.

MENÙ “Archivi”

Scadenze (Tasto Scadenze)

Contabilità
Maschera con elenco scadenze


Nella maschera dell’elenco scadenze appaiono termini di pagamento e di riscossioni. Per il programma nella versione notarile le scadenze attive (termini di riscossioni) non sono utilizzate per la diversa concezione della contabilità che è con il principio di cassa.

Descrizione della maschera “Elenco scadenze"

Descrizione colonnaDescrizione
Movim.Numero di movimento in primanota della registrazione inserita nello scadenzario seguito dall’anno di riferimento;
ContoCrediti v/clienti (cod. 100000) o Debiti v/fornitori (cod. 200000) a seconda se la scadenza è attiva o passiva. Questo codice è seguito dal codice in anagrafica del cliente o del fornitore;
ImportoDel debito o del credito. Le scadenze passive sono rappresentate dal segno “-“ e di colore rosso, quelle attive in nero;
Data scad.Data di scadenza entro la quale dovrebbe avvenire il pagamento;
Cod.Pag.Codice di pagamento utilizzato in sede di registrazione in primanota per far si che venga incluso nell’elenco delle scadenze;
Data Pag.Questa casella rimane in bianco se il pagamento non è ancora avvenuto, se invece il pagamento è stato effettuato appare nella casella la data;
Data Doc.Data del documento a cui la scadenza fa riferimento;
Numero Doc.Numero del documento a cui la scadenza fa riferimento;
NoteNote inseribili dal tasto “Modifica” selezionando la riga di scadenza;
ValutaTipo di valuta in “EURO”o in “LIRE”.


Contabilità
Maschera "Modifica Scadenza" richiamata dal tasto "Modifica" dello scadenzario


Contabilità
Maschera per selezionare il tipo di stampa dell'elenco scadenze


Elenco dei tasti della maschera “Elenco scadenze”:

Tasti funzioneDescrizione
ContabilitàCon questo tasto viene selezionato il periodo e il codice cliente/fornitore (se si lascia in bianco la casella del codice anagrafico viene considerato tutto l’archivio dell’anagrafica);
ContabilitàPulsante che permette di modificare tutti i dati della scadenza. ATTENZIONE!Si consiglia l’uso esclusivamente per inserire annotazioni nella riga della scadenza, la modifica degli altri dati potrebbe portare l’utente alla perdita di controllo dei movimenti legati alla scadenza;
ContabilitàDuplica la scadenza selezionata;
ContabilitàElimina la scadenza selezionata;
ContabilitàCrea in automatico i movimenti di primanota di pagamento legati alla scadenza selezionata;
ContabilitàIl pulsante consente la creazione in automatico dei movimenti di primanota di pagamento legati alla scadenza selezionata in blu con il mouse;
ContabilitàSolo per la versione aziendale, permette di richiamare l'elenco delle fatture emesse;
ContabilitàSolo per la versione aziendale, permette la selezione delle scadenze relative a movimenti abbinati ad un agente;
file:Tasto_trova_mov.jpgIl tasto permette la ricerca della scadenza agganciata ad un movimento (movimento di registrazione della fattura)
ContabilitàStampa, avvalendosi di opzioni selezionabili che fungono da filtri, l’elenco delle scadenze;
Stampa con altri modelli di stampaPermette la stampa con altri modelli di stampa con dati e colonne diversi da quello standard. Questi formati sono personalizzabili;
ContabilitàIl tasto chiude la sezione delle scadenze.

Descrizione e indicazioni per l’utilizzazione della maschera “Elenco scadenze”

Procedura per eseguire il pagamento automatico di una singola scadenza
Selezionare con il mouse la scadenza a cui mettere il pagamento;
Premere il tasto “file:Tasto_pag_singolo.jpg”;;
Compilare la Maschera illustrata qui sotto e premere il tasto “file:Tasto_Ok.jpg” della stessa maschera per creare il movimento di riscossione.


Contabilità
Maschera pagamento singola scadenza


Procedura per eseguire il pagamento automatico di più scadenze o di una singola scadenza avvalendosi del tasto “Seleziona”
Premere il tasto Contabilità e definire il periodo ed il codice anagrafico nella casella “Cliente” (se non si vuole che appaiano scadenze relative solo ad un fornitore lasciare in bianco)
Eseguire un doppio clic con il tasto sinistro del mouse sulla scadenza da pagare (o riscuotere) il programma inserisce una Contabilità all’inizio della riga relativa alla scadenza selezionata;;;
Premere il tasto Contabilità, selezionare la giusta data di registrazione e del documento, (che devono essere coincidenti), integrare la riga del pagamento con un codice liquidità (cassa, banca,...)
Premere il tasto file:Tasto_Ok.jpg per confermare la registrazione o file:Tasto_Annulla.jpg per annullare l’operazione.


Contabilità
Maschera di selezione scadenze


Contabilità
Elenco scadenze con un record selezionato


Contabilità
Maschera per il pagamento fatture tramite scadenzario


Piano dei Conti

“Piano dei Conti” è la modalità di accesso all’archivio di tutti i conti utilizzati in contabilità nell’anno di competenza. Da questo modulo è possibile modificare il Piano dei conti. Per una dettagliata trattazione delle codifiche del piano dei conti, riferirsi all’APPENDICE B. La maschera permette di aggiungere, eliminare o modificare i mastri ed i sottoconti. La griglia presenta per ogni conto o mastro il saldo attuale aggiornato ad ogni operazione o all’ultimo ricalcolo saldi (vedi la parte relativa al Menu Utilità).

Anagrafica (Tasto Anagrafica)

Visualizza la finestra dell’anagrafica clienti e fornitori. Il programma di contabilità infatti utilizza un archivio comune per memorizzare i clienti ed i fornitori senza distinzione di archivio.

Contabilità
Maschera elenco anagrafica


Ogni cliente/fornitore è codificato da un codice alfanumerico di 4 caratteri. Non vi possono essere codici identici per diverse anagrafiche (a tal scopo il programma, quando viene inserito un nuovo cliente ne controlla la presenza).

Descrizione e indicazioni per l’utilizzazione della maschera “Anagrafica”:

FunzioniDescrizione
Ordina o Trova…Si può scegliere se ordinare per “Codice” (codice anagrafico), per “Ragione Sociale”, per “Partita IVA”, per contenute delle note (Trova note) basta selezionare con il tasto sinistro del mouse una delle quattro modalità il sistema ordina tutta l’anagrafica secondo il principio scelto;
TrovaPulsante che permette di modificare tutti i dati della scadenza. ATTENZIONE! Si consiglia l’uso esclusivamente per inserire annotazioni nella riga della scadenza, la modifica degli altri dati potrebbe portare l’utente alla perdita di controllo dei movimenti legati alla scadenza;
ContabilitàQuesto pulsante serve per creare un nuovo elemento nell’anagrafica.La maschera che si apre contiene gli spazi da riempire con le informazioni dettagliate da inserire per il nuovo elemento dell’anagrafica. Possono essere inserite notizie utili sia ai fini fiscali che ai fini della compilazione automatica di fatture (destinatario, codice pagamento, banca di appoggio);
ContabilitàQuesto pulsante apre, come il tasto “Nuovo”, la maschera in dettaglio del soggetto dell’anagrafica selezionato con il mouse. Tutte le informazioni possono essere variate tranne il “Codice” contenuto nella prima casella di testo;
ContabilitàElimina l’elemento dell’anagrafica selezionato;
ContabilitàSe il modulo di “Archiviazione ottica” è attivato, questo pulsante permette di associare al soggetto un’immagine che potrebbe essere l’immagine acquisita da uno scanner di un biglietto da visita.

I nominativi con un’immagine associata hanno sulla prima colonna un cerchietto nero;

ContabilitàElimina l’immagine associata;
ContabilitàIl pulsante consente la stampa degli elementi nell’archivio anagrafica.

Per avere l’identificazione automatica dei Clienti/Fornitori, bisogna avviare dal menu “Utilità” –-> Determinazione clienti. Quest’applicazione abbina una lettera ad ogni cliente/fornitore secondo la seguente codifica: C: Cliente – F: Fornitore – E: Entrambi – Nullo: Non determinato. Per ottenere una stampa dei soli clienti o dei soli fornitori è sufficiente attivare la funzione di “Stampa” posizionati su di una anagrafica del tipo richiesto. Se il puntatore è posizionato sul tipo “E” la stampa comprenderà tutti i clienti/fornitori.

Sotto l’elenco dei nominativi c’è un barra di scorrimento che consente di arrivare all’inizio o alla fine dell’anagrafica. Subito sotto alla barra di scorrimento c’è uno spazio bianco che può contenere delle “annotazioni” inseribili per ciascun nominativo nella tabella di compilazione (che abbiamo riportata subito nella pagina seguente) nella parte riferita alle “Informazioni Aggiuntive”.
Maschera inserimento/modifica dati anagrafici di un elemento dell’anagrafica

Maschera inserimento/modifica dati anagrafici di un elemento dell’anagrafica (dati anagrafici)


In presenza degli archivi per la
Normalizzazione dei Cap, l'etichetta CAP
permette di consultare l'archivio CAP/indirizzi
Contabilità
Maschere del dettaglio soggetto in anagrafica (informazioni aggiuntive, ControPartite)


Nell’anagrafica ci sono particolari campi in celeste ( “Cod. IVA Forn.” “Cod. Pagamento”), che se compilati nel modo appropriato consentono la egistrazione più agevole delle fatture d’acquisto. Nel campo “Cod. IVA Forn.”; il codice IVA riferito all’aliquota applicata solitamente nei beni o servizi vendutici da tale ditta, e nel campo “Cod. Pagamento”; la modalità di pagamento applicataci nella stragrande maggioranza dei casi dal fornitore in questione. Nella sezione delle contropartite è possibile configurare per ogni fornitore uno o più conti costo (sospesi/sostenuto) al fine di averli proposti al momento della registrazione della fattura d’acquisto.

Tabelle IVA

Attiva la maschera per la personalizzazione delle tabelle IVA. Per una corretta codifica si veda l'APPENDICE A. Per inserire un nuovo codice, arrivare in fondo all’archivio e premere la freccia in basso della tastiera ed inserire il codice e la descrizione.

Tabella Pagamenti

Attiva la maschera di personalizzazione dei codici pagamento per il calcolo automatico delle scadenze e per la gestione “Effetti”. Il pagamento è codificato da 3 caratteri. Il primo carattere della codifica deve essere utilizzato per determinare pagamenti dello stesso tipo (Bonifici, RI.BA) perché il programma di “Emissione Effetti” utilizza la prima lettera come “chiave” di selezione delle scadenze. Per ogni scadenza si può quindi specificare: Il codice di 3 Caratteri e la descrizione da mettere in Fattura. E’ possibile inserire fino a 6 Scadenze personalizzate per maggiori dettagli si consulti l’APPENDICE C..

Centri Costo/Ricavo

Valida per la fatturazione aziendale. Necessaria per la predisposizione del Bilancio per centri di Costo/Ricavo.

Tabella Festività

E’ possibile ottenere automaticamente lo spostamento delle scadenze dei pagamenti coincidenti a periodi festivi al primo giorno in cui si presume essere possibile l’estinzione dei debiti in oggetto. Per ottenere in automatico il passaggio di scadenze, si deve aggiungere una “Regola” alla tabella festività.

Esempio esplicativo:

Se si decide che le scadenze dal 23 al 31 Agosto debbano essere spostate al 10 di Settembre, andare con il mouse o con i tasti alla fine dell’archivio della “Tabella Festività”
Premere il tasto freccia in basso della tastiera e sulla nuova riga creatasi scrivere nella prima colonna “Dal Giorno” il giorno d’inizio della festività-->20, nella seconda colonna il giorno di fine festività-->31, “Mese” Agosto-->8 (ottavo mese), “G. Scadenza”-->10, “Mese Sc.”-->9 Settembre (nono mese).


Qui di seguito sono elencati due esempi parametrizzati dalla “Tabella Festività”:

  • le scadenze dal 20 al 31 Agosto devono essere posticipate al 13 di Settembre.
  • le scadenze dal 20 al 31 Dicembre devono essere posticipate al 10 di Gennaio.


Contabilità
Tabella Festività


Cambio Utente/Anno

Questa funzione è atta al passaggio da un anno contabile all’altro, e se il programma è configurato per gestire più contabilità separate, anche al passaggio da un utente all’altro. Dopo aver selezionato questa procedura appare la maschera di conferma chiusura del programma. La successiva maschera è denominata “Selezione Utente di Contabilità”, selezionare l’anno di lavoro o l’utente desiderati. Per selezionare l’utente premere con il tasto sinistro del mouse su nominativo che identifica l’intestatario della contabilità. Per selezionare l’anno basta premere sempre con lo stesso tasto del mouse sul triangolo nero a destra dell’anno e selezionare l’anno desiderato. Per una corretta apertura degli esercizi riferirsi all’APPENDICE H.

Contabilità
Maschera di conferma uscita da contabilità


Contabilità
Maschera di selezione utente e anno di lavoro


MENÙ “Fatturazione” (Solo per Versione Aziendale)

Utilizzare le funzioni contenute in questo menu per l’emissione e la ristampa dei documenti contabili (fatture, note di credito, documenti di trasporto, ricevute).

Emissione Fattura /NA /Ricevuta /D.d.t. (Tasto Fatture – versione aziendale)

Da questo punto è possibile emettere tutti i documenti contabili necessaria ad una ditta. Basta selezionare il tipo di documento da emettere:

  1. Fattura: emissione fattura immettendo i dati manualmente, estrapolandoli da una commessa o scaricando gli articoli da magazzino.
  2. Fattura da D.d.T.: Trasforma uno o più Documenti di trasporto in fattura riportando gli estremi degli stessi e tutte le informazioni degli articoli compresi e i prezzi.
  3. Nota di Credito: Emissione nota di credito
  4. Ricevuta Fiscale: Emissione ricevuta fiscale
  5. D.d.T.: Emissione documento di Trasporto


Contabilità
Emissione Fattura, N.C., Ricevuta fiscale, D.d.T (versione aziendale)


Il secondo passo è selezionare il cliente cliccando due volte nella casella a fianco della dicitura “Codice Cliente”. Se il numero del documento e la data sono giusti premere il tasto OK. La maschera che si presenta se si sceglie di emettere una fattura, una nota di credito, una ricevuta fiscale o un documento di trasporto è la seguente:

Contabilità
Emissione fattura, nota di credito, D.d.T., Ricevuta fiscale (versione aziendale)


FunzioniDescrizione
Pagam.Modalità di pagamento. Se si clicca due volte con il tasto del mouse nella casella bianca, appare l’elenco delle scadenze;
Banca App.Banca d’appoggio per eventuali bonifici ed addebiti. Può essere personalizzata anche dall’interno dell’anagrafica;
ScadenzeDescrizione accessoria della modalità di pagamento;
ContabilitàQuesto tasto è specifico per i D.d.T. e per le fatture immediate accompagnatorie. Si possono specificare le seguenti informazioni: Luogo di destinazione, riferimento ordine, mezzo, causale, vettore, porto (franco o assegnato), aspetto, numero colli e note;
Colonna “Codice”Cliccando due volte sulla casella della colonna “codice” è possibile consultare gli articoli presenti in magazzino e scaricarli direttamente in fattura;
Colonna “Descrizione”Descrizione sommaria dell’articolo in fattura;
Colonna “Prezzo unitario”]]Prezzo unitario dell’articolo;
Colonna “Sconto”Percentuale di un eventuale sconto;
Colonna “U.M.”Unità di misura (PZ=pezzi);
Colonna “Q.tà”Quantità;;
Colonna “Prezzo Tot.”Prezzo totale calcolato in automatico moltiplicando il prezzo unitario per la quantità detratto eventualmente dello sconto;
Colonna “Cod.Iva”Codice Iva. Selezionabile anche premendo due volte con il mouse sulla casella;
Colonna “Cod. Conto”Conto di ricavo movimentato in primanota.
Colonna “Centro”Centro di ricavo (elaborazione complessa per un’analisi dei flussi);
Colonna “Agente”Codice agente se l’organizzazione dell’azienda lo prevede;
ContabilitàQuesto tasto carica l’anteprima di stampa del documento che si sta emettendo e eventualmente lanciare l’effettiva stampa;
ContabilitàL’avvio della stampa della fattura senza visualizzare l’anteprima si da con questo tasto;
ContabilitàMentre si fa una fattura è anche possibile caricare l’articolo in magazzino prima di essere fatturato;
ContabilitàCrea i movimenti contabili in primanota;
ContabilitàRichiama l’elenco delle commesse e scarica automaticamente da magazzino gli articoli elencati;
ContabilitàE come cliccare due volte su una casella sotto la colonna “Codice”, viene fuori l’elenco degli articoli a magazzino;
Conferma la registrazione del documentoConferma la registrazione del documento;
ContabilitàEsci senza confermare la registrazione del documento.


Contabilità
Maschera per le informazioni aggiuntive per il D.d.T. (versione aziendale)


Contabilità
Maschera dell'elenco articoli in magazzino (versione aziendale)


Contabilità
Anteprima fattura di vendita (versione aziendale)


Contabilità
Maschera di conferma dei movimenti in primanota (fatturazione aziendale)


Per la trasformazione di D.d.T. in fattura il programma propone una maschera dove selezionare uno o più documenti di trasporto. Dopo aver selezionato il tipo d’emissione (Fattura da D.d.T.) e il cliente nella maschera illustrata nella premere Contabilità. Alla pressione del pulsante appare la maschera illustrata qui sotto.

Contabilità
Maschera per la trasformazione di D.d.T. in fattura (versione aziendale)


Nell’esempio dell'immagine qui sopra il cliente selezionato è il ARDU. Basta cliccare sul documento due volte con il tasto sinistro del mouse per far apparire il segno di spunta verde che lo include nella selezione. Se si preme il tasto Contabilità gli importi con i riferimenti ai Documenti di Trasporto vengono scaricati nel prospetto della fattura vedi qui sotto

Contabilità
Riferimenti dei D.d.T. nella fattura riepilogativa (versione aziendale)


A questo punto basta seguire la procedura della conferma e della stampa della fattura precedentemente illustrata.

Fatturazione Pratiche CRM

E' possibile emettere fatture recuperando i dati dei moduli CRM.
E' necessario:

  • Impostare il nome del modulo nei parametri del programma contabilità, Es. Pre-Fattura
  • Aprire una scheda Moduli da Applicazioni Generali di CRM

Utilizzando la funzione di Fattura da CRM sarà possibile specificare l'elenco delle pratiche da trasferire in contabilità. Alla conferma dell'elenco si verrà guidati nella creazione di una anagrafica nuova oppure nel recupero di una esistente. Alla conferma dell'elenco pratiche il programma CRM mostrerà una richiesta di conferma per procedere all'imputazione degli estremi fattura sui moduli delle pratiche.
Nella maschera di emissione fattura, da contabilità, con l'uso del tasto destro sarà possibile recuperare le righe fatture.

Ristampa Fatture (versione aziendale)

La funzione “Ristampa Fatture” non consente, come dice il nome, solo di ristampare i documenti fiscali ma è un vero e proprio archivio di documenti sul quale si possono fare delle elaborazioni e modificare i documenti e i relativi movimenti in primanota.Di seguito è illustrata la maschera che si apre alla selezione della funzione “Ristampa Fatture” che è la prima finestra che si presenta alla selezione della funzione “Ristampa fatture”.

Contabilità
Ristampa/modifica fattura D.d.T. (versione aziendale)


FunzioniDescrizione
Trova…Da questa posizione si seleziona il criterio di ricerca: per numero di documento, per cliente, per numero di registrazione, per data.
Dato da cercareImmettere qui il nome del cliente, il numero del documento, la data ecc… dopo aver selezionato il criterio di ricerca.
ContabilitàAvvia la ricerca
Posiziona in…Questa funzione non ha bisogno di un tasto per avviare la ricerca dell’ultimo documento evidenziato alla selezione del tipo di documento lo raggiunge evidenziandolo in blu
Codifica dei tipi di documento
  • Dd: Documento di Trasporto
  • Fa: Fattura
  • Na: Nota di credito
  • Rf: Ricevuta fiscale
ContabilitàTasto per avviare la stampa del documento evidenziato
ContabilitàTasto per lanciare l’anteprima della ristampa
ContabilitàAvvia la procedura di modica del documento evidenziato. Per quanto riguarda la modifica delle fatture il sistema apre una finestra di conferma della cancellazione dei movimenti contabili che verranno ricreati.
Elimina il documento evidenziatoElimina il documento evidenziato. Per le fatture, le ricevute fiscali e per le note di credito bisogna cancellare il movimento per eliminare il documento il sistema da infatti un avvertimento
ContabilitàStampa un report delle fatture presenti nell’elenco limitandolo con l’intervallo di date
Stampa un report delle fatture del cliente evidenziato presenti nell’elenco limitandolo con l’intervallo di dateStampa un report delle fatture del cliente evidenziato presenti nell’elenco limitandolo con l’intervallo di date
ContabilitàChiude la finestra di “Ristampa fatture”


Contabilità
Conferma cancellazione movimenti contabili collegati alla fattura (versione aziendale)


Contabilità
Avvertimento per la modalità di cancellazione dei documenti fiscali (versione aziendale)


Effetti (versione aziendale)

La funzione “Effetti” permette di selezionare dallo scadenzario le scadenze attive con il codice RXX o SXX (R01, R02,…,S01, S02… Ricevute bancarie (RI.BA.)).

Contabilità
Gestione effetti



FunzioniDescrizione
Dalla data….alla dataSelezionare l’intervallo di scadenza degli effetti;
Per i Pagamenti di TipoSelezione del tipo di pagamento associato agli effetti;
BancaBanca per domiciliazione;
Data Pres.Data presentazione effetti
Conto EffettiCodice conto preso dal piano dei conti assegnato agli effetti;


TastoDescrizione
ContabilitàE’ il tasto che consente di selezionare gli effetti attivi del periodo considerato;
ContabilitàTramite questo pulsante è possibile modificare i dati relativi agli effetti.
ContabilitàModalità di stampa dell’elenco degli effetti selezionati (con riga colorata di bianco) da consegnare alla banca;
ContabilitàModalità di stampa dell’elenco degli effetti selezionati (con riga colorata di bianco) da consegnare alla banca;
ContabilitàQuesto tasto permette di presentare tanti titoli a seconda dell’importo che si determina tramite la maschera illustrata qui sotto;
ContabilitàTasto per selezionare tutti gli effetti;
ContabilitàTasto per togliere la selezione a tutti gli effetti;
ContabilitàAvvio della registrazione dell’elenco su disco; (database personalizzabile asseconda delle esigenze della banca)
ContabilitàCon il questo tasto vengono creati i movimenti contabili relativi e registra la presentazione anche nello scadenzario;
ContabilitàSi esce dalla gestione effetti non variando cosa alcuna.


Contabilità
Selezione importo totale degli effetti da presentare


Contabilità
Conferma della registrazione in primanota e nello scadenzario


Generazione di dischetto RIBA, RID e MAV

Con la pressione del tasto "Disco" è possibile generare il file su disco per la trasmissione di RIBA, RID e MAV.

Attenzione ! In caso di trasmissione MAV
non è possibile scegliere 
"Utilizza indirizzo di Spedizione Fattura" !

Nuovo Tracciato RID Sepa - anno 2014

Dal 1 gennaio 2014 è richiesto un nuovo tracciato RID compatibile con il circuito SEPA. In generale il nuovo tracciato integra l'utilizzo dell' IBAN come coordinata necessaria.
Per poter inviare i RID secondo il nuovo standard è necessario configurare alcune sezioni del programma:

  • Dal menù Utilità/Parametri posizionarsi nella scheda Dati Azienda
    • Integrare l'elenco delle banche aggiungendo l'IBAN sempre separato dal carattere virgola
    • Inserire il Creditor Identifier fornito dalla banca
    • Inserire, se presente negli accordi con la Banca il tipo sequenza: FRST, RCUR, FNAL, OOFF, oppure lasciare vuoto il campo
    • Inserire se presente negli accordi con la Banca, la data di sottoscrizione nel formato GGMMAA oppure lasciare vuoto il campo.
  • Nell'anagrafica del cliente inserire l'IBAN completo di Codice Paese, Check Digit, CIN, Abi, CAb e Conto corrente perfettamente formattato.
Prima di generare il disco verificare la presenza dell' IBAN
nei dati della banca selezionata 
ATTENZIONE !. è possibile inserire l'IBAN nell'anagrafica solo
se è stata eseguita una manutenzione archivi che ha variato la struttura
della tabella anagrafica. In generale la manutenzione è necessaria se
la maschera anagrafica riporta una segnalazione in merito.

MENÙ “Stampe”

ATTENZIONE: Premessa che riguarda tutte le stampe. E’ possibile da tutte le conferme di stampa (tranne quelli bollati) vedere in anteprima e esportarle
come testo, come file (Excel . xls) o Dbf, inviarle tramite e-mail in formato txt e in formato Excel.

Schede Contabili (Tasto Schede)

Permette di stampare le schede contabili per uno o più conti, sia in modalità analitica che sintetica. La stampa analitica evidenzia tutti i movimenti per ogni conto, riportando le colonne dare, avere e saldo progressivo eseguendo un salto pagina ad ogni cambio di conto. Le schede sintetiche riportano solo il saldo Dare/Avere per ogni conto aperto, e per ogni cliente/fornitore. Le schede contabili consentono elaborazioni contabili complesse adatte a qualsiasi tipo d’esigenza.


Selezionare l’intervallo di tempo all’interno del quale si vuol eseguire;
Selezionare con il tasto sinistro del mouse una o più delle tre opzioni in alto a destra. Se si desidera comprendere rispettivamente:
  • “Aggiungi Riga Saldo Iniziale”>>>>il saldo che viene inserito nella scheda fa riferimento all’ultimo giorno del mese precedente alla data inizio elaborazione;
  • “Considera i Movimenti di Chiusura” e “Considera i Movimenti di Apertura”>>>> nel calcolo della scheda contabile comprende anche i movimenti di chiusura conti a fine anno;
  • “Considera la Primanota dell’anno precedente”>>>>Selezionando questa opzione è possibile visualizzare eventuali movimenti dell’esercizio precedente relativi ai conti in questione;
Cliccare due volte con il tasto sinistro del mouse sulla casella di testo contrassegnata dalla dicitura “Dal Codice” per aprire l’archivio del Piano dei conti (per maggiori particolari vedi APPENDICE B) selezionare con il tasto sinistro del mouse il conto che ci interessa analizzare, fare la stessa cosa per la casella di testo “Al Codice”;
Premere con il mouse il tasto “Seleziona”;
A fine elaborazione si possono eseguire le diverse modalità di stampa della scheda o delle schede. Le stampe sono personalizzabili nel loro contenuto dei dati e nella forma.


Contabilità
Maschera elaborazione schede contabili


Oltre al tasto Contabilità c’è il tasto Contabilità che permette di visualizzare il movimento contabile che ha generato la riga evidenziata, tramite il tasto sinistro del mouse.

Contabilità
Visualizzazione movimenti contabili


Stampa Selezione

Esegue una stampa A4 dei movimenti attivi nella maschera principale di Contabilità Seta Facile!. Movimenti attivi significa visibili nella schermata principale della contabilità.
Attivi sono tutti i movimenti di primanota registrati che appaiono subito all’apertura del programma e sono anche quelli evidenziati da un filtro. La funzione stampa selezione è equivalente al tasto file:Tasto_Stampa.jpg.

Registri

La procedura registri dà accesso alla configurazione e alla stampa dei libro giornale o del cronologico, del riepilogo IVA e del registro corrispettivi. L’accesso al sezione di stampa è consentito dopo il controllo di primanota. Questo controllo è molto importante eseguirlo prima della stampa di qualsiasi registro, è vero anche che è possibile evitarlo premendo il tasto Contabilità alla finestra di controllo. Contabilità Seta Facile! assegna i protocolli in fase di elaborazione del registro o in fase di registrazione del movimento. Nel primo caso per permettere all’utente di modificare o correggere eventuali registrazioni errate in qualsiasi data, purché non siano già stampate sui registri.

Contabilità
Maschera per la stampa dei registri


All’apertura del modulo appare una finestra chiamata “Stampa Registri”. Descrizione della procedura corretta per l’utilizzazione della maschera “Stampa Registri”:

Selezionare il tipo di registro con il tasto sinistro del mouse.
Verificare che la data iniziale corrisponda alla prima data da stampare altrimenti cambiarla seguendo la procedura più volte illustrata.
Verificare che il protocollo relativo al registro corrisponda all’ultimo protocollo stampato.
Verificare che il Credito IVA sia corretto (solo per il riepilogo IVA)
Verificare la data finale, se sia effettivamente quella della fine del periodo da considerare;
Premere il tasto “Prova” o “Registro” con il tasto sinistro del mouse a seconda se si desidera far eseguire la stampa di prova o la stampa del registro, il sistema inizierà l’elaborazione (per i particolari su questo argomento vedi Configurazione Stampe)
Se si vuol vedere l’anteprima di stampa premere il tasto “Anteprima” per verificare la correttezza degli importi altrimenti inviare l’ordine di stampa alla stampante tramite il tasto “Stampa”;
ATTENZIONE! Lanciare la stampa di “Prova” o “Registro” sempre dal tasto “Stampa” della finestra “Stampa Registri” e MAI da “File”? “Stampa” della finestra “anteprima di stampa”
Per memorizzare i protocolli e bloccare i movimenti premere “Si” nella finestra riportata più sotto solo per stampa ufficiale del registro. Se la stampa non viene confermata i protocolli non vengono memorizzati e i movimenti non bloccati, come se si fosse eseguita la stampa di prova.


Contabilità
Anteprima stampa prova registro o registro bollato


Contabilità
Maschera di conferma dei Protocolli di Primanota


Per eseguire stampe di prova su stampanti diverse da quella del bollato, che potrebbe essere facilmente una laser, il programma prevede due settaggi di stampa indipendenti (vedi Configurazione Stampe), con due stampanti, due caratteri e due interlinee personalizzabili per ottenere il miglior risultato su ogni stampante.

ATTENZIONE! Per la liquidazione IVA trimestrale c’è l’opzione “Interessi Trimestrali”(vedi Fig.39) dove è possibile inserire anche la  percentuale.


Configurazione stampe

Per ottenere un buon risultato di stampa è necessario configurare correttamente i parametri di stampa Prova e Registro.

Descrizione della procedura corretta per la configurazione della stampa dei registri:

Selezionare la stampante desiderata tramite il triangolino sulla destra del nome (per la stampa laser su foglio A4 immagine qui sotto)
Selezionare il carattere (possibilmente “carattere non proporzionale”>>>>contrassegnati sulla sinistra da un’icona con tre puntini).Se il foglio su cui si stampa è US_standard o US_SF dim. 37,8 cm x 11’’ il carattere consigliato è dimensione 10.
Se il foglio su cui si stampa è formato LETTER 21,6 x 27,9 cm o A4. Il carattere consigliato è compressione 17 dimensione 10
Agire sui parametri “Margine sinistro” (può anche essere negativo; di solito si arriva a “-10”), “Margine Superiore”, “Larghezza testo”, “Interlinea“, “Righe per pagina” per ottenere il risultato desiderato.

Il parametro che consente di giostrarsi meglio gli spazi è “Larghezza Descriz. Giornale”; il valore predefinito è “30” ma si può sostituire senza problemi fino a “10”.

Il programma utilizza per l’allineamento orizzontale due parametri, che vanno ad agire sulla larghezza di una colonna variabile (descrizione movimento), per il registro I.V.A. e per il libro giornale. L’ultima colonna del registro viene stampato fino al margine estremo della stampante. Pertanto l’utente può personalizzare i parametri “Larghezza Descr. Giornale” e “Larghezza Descr. IVA” per ottenere la descrizione movimento desiderata e la descrizione Conto (Libro giornale) desiderata.


Contabilità
Esempio di configurazione stampa registro


Intestazione Registri

Questa sezione del programma consente l’intestazione automatica dei registri.

Descrizione della procedura corretta per l’intestazione dei registri:

Verificare la correttezza della Ragione Sociale, partita IVA e le altre informazioni nella casella di testo “Ragione Sociale”;
Selezionare il tipo di registro premendo con il mouse sul triangolo nero o scrivendo la denominazione in modo personalizzato. L’opzione “Spazia di” serve per determinare la distanza tra il tipo di registro e il numero della pagina;
Selezionare premendo con il mouse o manualmente, scrivendo all’interno delle caselle bianche, “da Pagina” “a Pagina”, l’anno
Selezionare la stampante creata proprio per la stampa dei registri, con il foglio o “Lettera” o US_FS (standard).
Lanciare la stampa premendo con il mouse il pulsante in basso a destra della finestra. Il carattere utilizzato è quello di “Stampa Registri”.
ATTENZIONE! Si consiglia di eseguire delle prove sulle stampanti a modulo continuo, perché il salto pagina viene eseguito con il Driver Windows e quindi
necessita che il formato Foglio della stampante sia corretto.


Contabilità
Maschera Intestazione Registri


Nella parte inferiore della maschera illustrata qui sopra, c’è una parte dedicata all’intestazione del registro in fase di elaborazione; ciò che il programma stampa all’inizio di ogni pagina insieme ai dati effettivi dei registri.

Dati cronologico

Iniziamo col dire che questa configurazione è necessaria solo per chi stampa il cronologico (“Libro incassi e pagamenti”) e non per chi stampa il giornale. Ogni riga numerata di questo schema corrisponde ad un raggruppamento di conti del piano dei conti stesso. Mi spiego meglio, all’avvio della stampa del cronologico bollato gli importi dei conti interessati nella gestione degli incassi e pagamenti vengono convogliati in questi raggruppamenti e stampati come riepilogo mensile. Il piano dei conti è infatti predisposto a convogliare gli importi derivanti dalle registrazioni in questi raggruppamenti (vedi ultima immagine del capitolo "Configurazione conti per stampa cronologico"). Per ogni conto interessato alla gestione degli incassi e pagamenti bisogna specificare il raggruppamento e se l’importo è in aumento (DARE) o in diminuzione (AVERE).

Schema esplicativo configurazione piano dei conti per stampa cronologico:

Contabilità
Dati Cronologico (1)


Contabilità
Dati Cronologico (2)


Contabilità
Dati Cronologico (3)


Contabilità
Configurazione conti per stampa cronologico


Bilancio

Esegue la stampa del bilancio anche per periodi parziali.

Descrizione della procedura corretta per l’elaborazione del bilancio:

Eseguire la procedura di ricalcolo>>>>>“Ricalcola”; l’elaborazione potrebbe risultare un po’ più lunga poiché i dati potrebbero essere falsati da un ricalcolo saldi eseguito per un altro periodo.
Selezionare l’intervallo di tempo
Il programma chiede inoltre di considerare o trascurare i movimenti di chiusura questa opzione è ininfluente se il periodo considerato non contiene questi movimenti, quindi premere “OK” o “Annulla” è indifferente.
Premere Stampe>>>>>"Bilancio">>>>>"Stampa totale" o stampa solo “Stampa Conti non Nulli” (conti contenenti un saldo)
La stampa viene indirizzata alla stampante selezionata al momento di Stampare, premendo cioè il tasto “Stampa” nella finestra dell’anteprima.


E’ possibile personalizzare la stampa utilizzando le informazioni su “Utilità – Parametri”:

  • Larghezza Testo
  • Righe da stampare.


Contabilità
Maschera di selezione periodo di elaborazione bilancio


Contabilità
Maschera di conferma dell'elaborazione del bilancio comprendendo i movimenti di chiusura (se presenti)


Contabilità
Finestra dell'anteprima "Elaborazione Bilancio"


Contabilità
Maschera di configurazione stampa bilancio


Filtri Complessi

Permette di ottenere schede contabili parziali, selezionando, oltre al periodo ed all’intervallo dei conti:

  • Il tipo di movimento e di escludere o includere i movimenti IVA.

Questo tipo di elaborazione è lento. Si consiglia di utilizzare sempre “Schede contabili”. La compilazione della tabella è simile a quella delle schede contabili (vedi Schede Contabili).

Contabilità
Maschera di elaborazione "Filtri complessi"


Movimenti Senza Immagine

Questa funzione permette di filtrare all’interno della primanota quali sono i movimenti senza immagine associata, nel periodo che si vuol considerare.

Contabilità
Maschera "Movimenti senza immagine"


Elenco Clienti/Fornitori

E’ stato introdotto con l’articolo 21 del dl 78/2010 l’obbligo di comunicare all’Agenzia delle Entrate le operazioni Iva il cui importo è pari o superiore a 3.000 euro. Questo nuovo adempimento è un ulteriore strumento dell’Amministrazione finanziaria per prevenire e contrastare i comportamenti fraudolenti sia in materia di Iva (frodi “carosello” e false fatturazioni) e sia in ambito di imposizione sul reddito. Riferimenti legislativi: Decreto-legge del 31 maggio 2010 n. 78
Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica.
Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 125 del 31 maggio 2010 - supplemento ordinario - Nota: Convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010 n. 122.

Attenzione: la comunicazione non va trasmessa quando il pagamento, anche se superiore al limite di 3.000 euro (3.600 per il commercio al dettaglio),
è effettuato con “moneta elettronica” ossia con bancomat, carte di credito o prepagate purché le stesse non siano state emesse da operatori finanziari
non residenti e senza stabile organizzazione in Italia (articolo 7 del dl 70/2011, c.d. decreto sviluppo). (fonte: sito [entrate])


Il file risultante potrà essere trasferito nel programma Facile!Ecf 2011, verificato ed integrato. La creazione del file .ecf (con il tracciato ufficiale rilasciato dall'Agenzia delle Entrate versione del 19/09/2011) è affidata al programma Facile!Ecf 2011. Il file .ecf generato va poi passato al commercialista che cura il controllo e l’invio, o per i possessori di accesso Entratel, direttamente con le proprie credenziali.

I controlli sulle parcelle emesse nella versione Notarile del programma, possono essere fatti dal programma di Fatturazione e in particolare tramite due
report che sono passati in aggiornamento insieme alle nuove versioni del programma di Contabilità e Facile!ECF. Per la modalità di utilizzo di
tali report si rimanda alla sezione FAQ del programma di Fatturazione.

La Funzione per la Preparazione dell’Elenco Clienti Fornitori è collocata nel menù Stampe del programma di Contabilità Seta. E’ necessario aprire l’anno contabile su cui si desidera procedere alla elaborazione. Nel caso di trasmissione per l’anno 2011, è necessario accedere alla contabilità 2011.

Se il vostro sistema avvia automaticamente il programma di contabilità senza richiedere l’anno contabile di riferimento (Contabilità notarile), sarà sufficiente eseguire la funzione di Cambio Anno dal menù “Archivi - Cambio Utente/Anno”

Accedendo alla funzione “Stampe / Elenco Clienti Fornitori” verrà presentata la maschera per la preparazione e l'export dei dati.

Contabilità
Maschera Elenco Clienti/Fornitori


Le schede di tale elaborazione sono 2:

SchedaDescrizione
SelezioneE’ la Scheda per estrarre dall’archivio contabile le informazioni ai fini della comunicazione. La sotto-scheda “Elenco” permette di visualizzare i dati estratti in formato griglia (le modifiche di tali dati non sono possibili in questa sede, o si opera nella primanota della contabilità oppure da Facile!Ecf_2011 dopo l'esportazione.
ConfigurazioneLa scheda permette di inserire ed escludere i codici conto ed i codici IVA necessari all’estrazione delle informazioni.




FASE 1-->Verifica della configurazione.

Dalla scheda “Configurazione” verificare i parametri per la corretta estrazione dei dati. La scheda richiede di specificare:

  • I mastri o i conti che identificano righe contenenti un valore imponibile, esente o non soggetto.
  • Modalità di pagamento: E' possibile impostare la modalità di pagamento (importo non frazionato, frazionato, corrispettivi periodici) per mastri o conti presenti nella sezione "Conti e Mastri imponibile", così da avere in fare i export in Facile! Elenco Clienti Fornitori già le fatture di vendita e acquisto legate a quel mastro o conto di imponibile con la tipologia impostata (es: Canoni di locazione, Canoni leasing) Per ulteriori approfondimenti si rimanda alle istruzioni del sito dell'Agenzia delle Entrate e alle relative FAQ [[1]]. Nel caso in cui non si specifichi la "Modalità di pagamento" il sistema imposta automaticamente "importo non frazionato" in fase di export.
  • I conti eventualmente esclusi (l'uso di questa sezione può essere sopperito dalla personalizzazione attenta dei mastri e conti inclusi nell'elaborazione, vedi figura)
Solo i conti e mastri che sono interessati da movimenti IVA (fatture d'acquisto, fatture di vendita, note di credito su acquisti e note di credito su
vendite) sono interessati dall'elaborazione. Gli altri conti sono esclusi dall'esportazione automaticamente, non c'è bisogno di metterli nelle
esclusioni
  • I conti IVA per la determinazione dell'imposta
  • I codici IVA esclusi dall'elaborazione


Nella configurazione mettere i conti prima dei mastri in modo che vengano processati prima, come anche illustrato dalla figura: Maschera Elenco
Clienti/Fornitori (Configurazione)
Contabilità
Maschera Elenco Clienti/Fornitori (Configurazione)


I Tasti di servizio permettono di aggiungere o di rimuovere singole voci o selezioni, o di spostare, nel caso della sezione "Conti e Mastri imponibile", l'ordine di elaborazione dell'elenco (i conti devono essere messi come primi nell'elenco e di seguito i mastri). La configurazione viene salvata automaticamente alla chiusura della maschera “Elenco Clienti Fornitori”.

ATTENZIONE! Il tasto file:Impostacontistandard.jpg serve a caricare una configurazione fornita da Grupposis su un prototipo di piano dei conti che potrebbe non
corrispondere con quello dell'utilizzatore e deve essere usato solo al primo accesso alla sezione configurazione. Questa funzione fornisce solo un
esempio di configurazione su cui l'utente deve lavorare anche con l'ausilio del commercialista.
ATTENZIONE! La fase di configurazione non sarà più necessaria per elaborazioni successive alla prima a meno che non sia cambiata la configurazione del
piano dei conti, dei codici IVA o i criteri della comunicazione.

FASE 2-->Selezione/Export

Dalla scheda “Selezione” controllare l'anno e l'intervallo di elaborazione e premere il tasto “Contabilità ”. Al termine della selezione sarà possibile procedere all'export su Facile! Elenco Clienti Fornitori premendo sulla scritta "Esegui Facile!Ecf 2011" (vedi immagine qui sotto).

Contabilità
Esegui Facile!Ecf 2011


All'avvio di tale comando verrà mostrata la maschera illustrata qui sotto, leggere il contenuto del messaggio e premere ok.

Contabilità
Conferma export a Facile!Ecf 2011


A questo punto il programma Facile! Elenco Clienti Fornitori si aprirà, e nella sezione "Elenco Records" si avrà la possibilità di visualizzare, verificare e integrare i record importati.

ATTENZIONE! Tutti i movimenti di registrazione fatture d'acquisto e emissione parcelle/fatture di vendita verranno coinvolti nell'export
INDIPENDENTEMENTE DALL'IMPORTO DELL'IMPONIBILE

Per le fasi successive della procedura si rimanda al manuale del Facile! Elenco Clienti Fornitori.

MENÙ “Utilità”

Visualizza descrizione cliente

Se attivata mostra il "dettaglio" del cliente/fornitore sulla barra in fondo: Viene visualizzato solo quando il cursore è posizionato in un record con il mastro clienti o fornitori (nella configurazione standard 100000 e 200000).

Contabilità
Visualizza descrizione cliente


Parametri

Parametri contabili

Contabilità
Maschera configurazione parametri della Contabilità


Questa parte del programma è dedicata alla definizione di tutti i parametri utili alla contabilità: “Parametri Contabili”, “Dati Azienda”, e Ritenute per quanto riguarda la gestione notarile Descrizione della procedura corretta per la compilazione personalizzata della maschera “Parametri dell’Utente 00…”:


CaselleDescrizione
“Clienti”Codice conto del “Crediti v/clienti”;
“Fornitori”Codice conto del “Debiti v/fornitori”;
“IVA Vendite”Codice conto dell’I.V.A. sulle fatture emesse;
“IVA Acquista”Codice conto dell’I.V.A. sulle fatture ricevute;
“Erario IVA”Codice conto dell’erario c/IVA dove alla liquidazione dell’I.V.A. (i cui movimenti in primanota vengono generati automaticamente dalla stampa del riepilogo IVA) vengono convogliati due flussi IVA a debito e IVA a credito per eseguire il calcolo dell’I.V.A. da versare;
“Conto IVA indetraibile”Codice conto del costo IVA indetraibile. Qui vengono convogliate le imposte su fatture di vendita o di acquisto non detraibili;
“Conto Effetti”Conto dove convogliare le ri.ba.
“Utile d’esercizio”Codice conto Utile d’esercizio;
“Profitti e perdite”Codice conto Profitti e perdite;
“Apertura conti”Codice conto Bilancio d’apertura;
“Profitti e perdite”Codice conto Profitti e perdite;
“Apertura conti”Codice conto Bilancio d’apertura;
“Chiusura conti”Codice conto Bilancio di chiusura;
“Compensi soggetti”Codice conto Compensi percepiti soggetti;
“Compensi esenti”Codice conto Compensi esenti (Mov. C/terzi;
“Cassa Corrispettivi”Codice conto Cassa Corrispettivi se diversa da dalla cassa contanti altrimenti il codice da immettere è appunto quello della cassa contanti;
“Codice Corrisp.”Codice anagrafico assegnato al “cliente” Corrispettivo. Nella configurazione standard “CORR”;
Assegnazione Automatica protocolli IVAATTENZIONE!Se attivo viene assegnato un protocollo IVA al termine della registrazione delle fatture di Acquisto e non si ha libertà di effettuare modifiche senza seguire una particolare procedura che si consiglia di non eseguire da soli ma solo contattando la nostra Assistenza
Riepilogo corrispettivi separato IVA venditeNel prospetto del riepilogo IVA, l’imposta relativa ai corrispettivi viene inserito distintamente dall’imposta sulle fatture d’acquisto.
Riordino registro IVA venditeSe spuntata questa opzione (IMPORTANTE PER LA CONTABILITA’ NOTARILE) riordina, nel registro IVA sulle vendite le fatture emesse sia per data che per numero fattura.
Forza compilazione scadenzeMettendo la spunta in quest’opzione l’utente è obbligato ogni volta che esegue una registrazione che prevede un pagamento, anche se immediato, a premere il pulsante “Scadenze” (in basso a destra della finestra “Modifica Movimento di Primanota” vedi tasto Modifica nel paragrafo - Menu “Primanota” -) se si vuole confermare la registrazione. Il sistema costringe l’utente a premere il tasto “Scadenze” per abilitare il tasto tasto ok per far si che non si dimentichi di mandare i sospesi nello scadenzario. Se nella registrazione del movimento non è stato selezionata nessuna modalità di pagamento (“Cod. Pag.” Vedi APPENDICE D il programma non memorizza nessuna scadenza ma abilita comunque il tasto file:Tasto_Ok.jpg.
Utilizza Codici Anagraf. NumericiNell'assegnazione dei codici anagrafici in automatico vengono usati quelli numerici, sempre con la possibilità di modificarli naturalmente.
Proponi pagamento Fatture AcquistoAlla fine della maschera “Registrazione rapida Fatture” viene spuntata come impostazione predefinita la “Registrazione pagamento” della fattura creando così alla pressione del tasto tasto ok anche la registrazione del pagamento fattura.
Avvisa se ho Righe Nulle in ModificaIl programma avverte se nella registrazione che sto modificando o confermando risulta il totale Dare e il totale Avere uguale a zero. Spegnendo questa opzione posso registrare fatture fornitori con importo zero.
Metti fornitore nella descrizione Fatt.Acq.Nella registrazione di una fattura acquisto il programma inserisce nella descrizione del movimento anche la ragione sociale del fornitore.
Elimina movimenti con righe nulleNella registrazione di pagamenti di spese con più conti di cassa è possibile inserire tutti i conti e lasciare le colonne in bianco, con questo check è possibile fare cancellare al programma quelle non compilate.
Controllo dei Conti “sospesi”Controllo dei conti sospesi inseriti per sbaglio in fatture di cui si registra il pagamento. Controllo anche delle fatture senza il pagamento al momento della registrazione con il suggerimento d’inserire il costo sospeso.
Stampa Bilancio:Vengono qui determinate le righe e la larghezza testo, in caratteri, della stampa del Bilancio.

Parametri Fatturazione Elettronica - Reverse Charge

In questa sezione è necessario inserire i dati per la gestione dei sezionali nel caso di reverse charge.


Stampa dell'anno dopo il numero fattura

La Direttiva 2010/45/UE prevede che le fatture vengano numerate in modo univoco. La direttiva è stata recepita chiedendo che venga aggiunto al numero fattura anche l'anno di emissione, in fase di stampa.
Nella sezione dei parametri Fatturazione Aziendale - MAV è possibile attivare le spunte sulle voci Aggiungi anno al Numero per specificare se il programma debba aggiungere appunto l'informazione anno, rispettivamente nelle stampe di Fatture e Note di Credito, Ricevute e DDT.

Ritenute subite

Nella parte relativa alle ritenute bisogna specificare il conto delle ritenute d’acconto per il giroconto automatico delle ritenute versate, la percentuale attuale della ritenuta, ed il giorno di versamento mensile della ritenuta per il calcolo delle ritenute da versare.
Nella parte relativa alle ritenute e’ possibile specificare anche i codici tributo da specificare nell’elenco del 770

Dati azienda

Specificare tutti i dati fiscali delle studio/azienda.

Magazzino

  • Controlla Codice nella modifica Articolo: se si usa il lettore di Barcode, durante la consultazione articoli, il programma si posiziona si un codice simile, anche se non identico. attivando il parametro il programma avvisa che si sta modificando un codice diverso da quello cercato.

Movimenti Standard

Questa funzione consente la creazione di nuove causali (movimenti standard).

Contabilità
Maschera di inserimento, modifica, cancellazione Movimenti standard


La finestra che si presenta è molto simile a quella che si apre premendo il tasto “Nuovo”. L’unica differenza è la presenza dei tasti “Nuovo”, “Elimina”, “Modifica”, “Compatta” sopra l’elenco dei movimenti standard.>BR> Elenco dei tasti funzione della maschera “Movimenti standard”:

Tasto funzioneDescrizione
ContabilitàLa funzione del tasto file:Tasto_Nuovo.jpg, è intuibile, è quella di creare un nuovo movimento standard. La creazione di una causale non richiede nessun tipo di capacità particolare, solo la conoscenza della contabilità in partita doppia. La modalità di compilazione è la stessa del Movimento standard stesso; c’è solamente di avere l’accortezza di lasciare in bianco alcuni campi come la data di registrazione, la data documento, la modalità di pagamento, numero documento, ecc. per rendere generica la registrazione.
ContabilitàIl tasto file:Elimina.jpg è atto a cancellare un movimento standard. Basta selezionare la causale con il mouse e premere questo tasto;
ContabilitàIl tasto file:Tasto_Modifica.jpg è atto a variare in tutte le sue parti un movimento standard. Basta selezionare la causale con il mouse e premere questo tasto;
ContabilitàIl tasto file:Compatta.jpg è atto a rinumerare in ordine crescente i movimenti standard eliminando eventuali buchi.
file:Tasto_Ok.jpgefile:Tasto_Annulla.jpgIn questo frangente entrambi servono per l’uscita da quest’applicazione.
ATTENZIONE! Una cosa importante, che non viene evidenziata nella semplice compilazione dei movimenti standard o del modello predefinito delle fatture
d’acquisto e dei corrispettivi, è il “Tipo Movimento (Tip. Mov.).
Questo campo deve essere riempito a seconda della casistica delle causali che si vanno a creare.

Particolare della Maschera Modifica movimento standard con le tipologie dei movimenti
Particolare della Maschera Modifica movimento standard con le tipologie dei movimenti

Particolare della Maschera Modifica movimento standard con le tipologie dei movimenti
Particolare della Maschera Modifica movimento standard con le tipologie dei movimenti


Descrizione tipi di movimento:

LetteraTipo mov.Descrizione funzione
AFattura di AcquistoE’ la causale utilizzata per la registrazione della fattura d’acquisto e quindi assegnata in automatico dalla “Registrazione Rapida della Fattura di Acquisto” (vedi APPENDICE D);
VFattura di VenditaAssegnata in automatico dal programma Fatturazione Seta Facile! alle righe di registrazione in primanota è da utilizzare nel caso di una registrazione manuale di una fattura di vendita (non consigliato a chi non esperto di partita doppia);
OCorrispettiviDa utilizzare nella registrazione manuale dei corrispettivi. La “Registrazione Rapida dei Corrispettivi” (vedi APPENDICE F) assegna il tipo movimento in automatico;
PPrelievo BancaDa utilizzare per i movimenti che registrano un prelevamento da conto corrente o da altro conto;
RRiscossione da clienteAssegnato in automatico dalla registrazione del pagamento di una fattura di vendita ed è consigliabile farlo sempre da fatturazione;
CNota di credito di acquistoCausale da inserire se il movimento standard è creato per registrare una nota di credito su acquisti;
NNota di credito di venditaAssegnata già in automatico dal programma Fatturazione Seta Facile!, ma utilizzabile per una registrazione manuale;
BVersamento in BancaLa casistica è evidente;
FPagamento FornitoriSe il saldo delle fatture fornitori viene fatto o dallo scadenzario (tasto “Scadenze” vedi paragrafo 3.1) o dalla “Registrazione Rapida della Fattura di Acquisto” (vedi APPENDICE D) l’assegnazione di questo tipo di causale è automatico; nulla toglie che si può registrare il pagamento al fornitore anche manualmente selezionando però questo tipo di movimento;
DAltri MovimentiComprende tutte le altre casistiche non comprese nell’elenco delle causali;
EApertura BilancioMovimenti d’apertura esercizio contabile;
ZChiusura BilancioMovimenti di chiusura esercizio.

Le lettere che precedono il tipo di movimento identificano il movimento stesso nelle elaborazione ufficiali (es. stampe registri, bilancio) e anche nei filtri complessi.

ATTENZIONE!L’assegnazione del tipo di movimento alle causali standard (movimenti standard) e anche nel caso di una registrazione manuale attraverso il
“Movimento Vuoto” (Movimento Vuoto) possono risultare essenziali per una gestione corretta della contabilità, esse devono essere assegnate nel modo il
più possibile PRECISO.

Controllo Primanota

Maschera del Controllo Primanota
Maschera del Controllo Primanota


ATTENZIONE! Operazione essenziale per il controllo della Primanota. Essa evidenzia eventuali errori di registrazione. E’ conveniente utilizzare questo
tipo di elaborazione prima della stampa dei registri o del riepilogo IVA. Per persone non esperte ma soprattutto per un controllo completo è opportuno
lasciare le spunte su tutti i tipi di verifica.

Con il tasto file:Tasto_Stampa.jpg viene stampato il risultato in modo di avere sempre sottomano il numero dei movimenti da controllare.

Ricalcolo Saldi

Il ricalcolo saldi non è altro che un aggiornamento dei totali contenuti nel piano dei conti. Il programma esegue automaticamente l’aggiornamento di ogni conto dopo la memorizzazione di scritture contabili e in concomitanza è implementato anche il totale del piano dei conti. Si potrebbe allora pensare che questa funzione sia inutile dato che il programma fa tutto da solo, non è affatto vero però, se si pensa che ogni volta che si fa un bilancio o un ricalcolo saldi parziale (di un mese, di un trimestre, di una settimana,…) i saldi del piano dei conti vengono stravolti e vanno a contenere non più i totali effettivi del periodo trascorso dall’inizio dell’anno ma solo quelli del periodo considerato. Il “Ricalcolo Saldi” riporta i totali alla consistenza reale.


Piano dei conti dopo il ricalcolo saldi riferiti ad un mese
Piano dei conti dopo il ricalcolo saldi riferiti ad un mese
Piano dei conti dopo il ricalcolo saldi riferiti al periodo dell'intero anno
Piano dei conti dopo il ricalcolo saldi riferiti al periodo dell'intero anno

Elimina Immagine

Se è stata associata un’immagine ad un movimento contabile, può essere eliminata tramite questa funzione.

Sblocco Movimento

La funzione sblocca il movimento stampato su bollato quando in casi particolari deve essere modificato.

Sblocca

La funzione sblocca il movimento stampato su bollato quando in casi particolari deve essere modificato.

Blocca IVA

Dopo lo sblocco del movimento si può procedere al blocco tramite questa funzione.

Blocca Giornale

Dopo lo sblocco del movimento si può procedere al blocco tramite questa funzione.

Azzera protocollo IVA

Questa funzione è atta all'azzeramento del protocollo iva del movimento evidenziato.


ATTENZIONE! I movimenti bloccati con la stampa del registro bollato non possono essere modificati se non liberandoli dal blocco. La funzione “Sblocco 
Movimento” è ideata proprio a questo scopo, si consiglia però essendo un’operazione piuttosto delicata di contattare l’assistenza Grupposis
all'assistenza.

Chiusura/Apertura Esercizio

Questa procedura permette di eseguire i movimenti di chiusura e di apertura di esercizio automaticamente.

Descrizione della procedura corretta per la chiusura e l’apertura d’esercizio:


All’avvio di questo comando il programma richiede, con la finestra illustrata qui di seguito, la creazione di un nuovo anno di lavoro che si effettua dal comando dello stesso Menu (Menu “Utilità”) “Creazione Nuovo Anno” la finestra da compilare è illustrata qui di seguito se non è stato fatto precedentemente;

ATTENZIONE! Eseguire controllo approfondito della situazione conti.
Costi e ricavi sospesi, Debiti v/fornitori e Crediti v/clienti, conto IVA e Immobilizzazioni, Cassa e Banca……

Per effettuare la chiusura dell'anno contabile xxxx e l'apertura del yyyy occorre:

1) Entrare in contabilità, il programma si posiziona automaticamente nell'anno yyyy;
2) Selezionare dal menu Archivi la voce Cambio Utente / Anno, confermare l'uscita dalla contabilità e scegliere poi l'anno xxxx. Premere OK.;
3) Effettuare il controllo Primanota ed il ricalcolo saldi dal 01.01.xxxx al 31.12.xxxx ed al termine uscire con il tasto annulla.
4) Entrare nel menu Utilità e selezionare la voce Chiusura / Apertura Esercizio;
5) Scegliere Chiusura Conti di Reddito, (nella maschera che appare i dati sono già inseriti). Cliccare su OK per confermare l'elaborazione.
6) Al termine dell'elaborazione confermare con OK
7) Uscire con il tasto Annulla
8) Effettuare la scheda del conto 490004 (Perdite e Profitti) prendendo nota del saldo del conto per effettuare la chiusura dell'utile, spuntando l'opzione "considera movimenti di chiusura".
9)Procedere con la rilevazione dell'utile d'esercizio - effettuare un nuovo movimento

- Nuovo---> Movimento Vuoto ---> OK;
- Descrizione: "Perdite e Profitti a Utile";
- Data di registrazione: "31/12/2010";
- Tipo Mov.: "Z: Chiusura di Bilancio";
- Data documento: "31/12/xxxx";
- Conto: 490004 - DARE (immettere il saldo del conto "Perdite e Profitti" di cui avete preso nota) senza segno "-"            (meno);
 - Conto: 400700 - AVERE (lo stesso importo del DARE);
 - Premere OK;

10) Rientrare nel menu Utilità nella voce Chiusura / Apertura Esercizio
11) Scegliere l'opzione Chiusura ed Apertura Attività / Passività / Netto
12) Controllare che le date proposte, i conti e le descrizioni siano corrette e cliccare su OK, confermare con "SI"
13) Al termine della procedura il programma segnala che effettuerà la creazione dei movimenti di apertura del nuovo anno. Cliccare su OK. Alla fine vi verrà segnalato il numero di movimenti creati. Cliccare ancora su OK e poi su Annulla per uscire
14) Uscire dalla contabilità e rientrare nel xxxx e nel yyyy per effettuare la Manutenzione Archivi (con controllo struttura) dal menu Utilità e subito dopo il Ricalcolo Saldi . ATTENZIONE per le ultime due operazioni occorre che tutti gli utenti stiano fuori dai programmi Seta!Facile.

N.B.:Il programma riporta all'inizio dell'anno i costi e i ricavi rimasti sospesi alla fine del xxxx, e all'interno del conto nel piano dei conti viene inserito in automatico il totale ripreso alla fine dell'anno , cosicché, quando verranno pagate e riscosse le fatture ,sarà il programma stesso a stornare , ogni volta, dal totale del conto costo o ricavo, l'importo appena pagato o riscosso.



|ATTENZIONE! Per queste operazioni al punto 13 occorre che tutti gli utenti stiano fuori dai programmi SETAXG


Contabilità
Maschera avvertimento creazione nuovo anno di lavoro


Contabilità
Maschera per la creazione del nuovo anno contabile


Contabilità
Maschera Apertura/Chiusura Esercizio – Chiusura Conti di Reddito


Contabilità
Maschera Apertura/Chiusura Esercizio – Chiusura ed Apertura Attività/Passività/Netto


Storicizzazione Scadenze

La storicizzazione delle scadenze non è altro che l’eliminazione dallo scadenzario di vecchi termini di pagamenti già onorati. La cancellazione può anche essere fatta manualmente da dentro lo scadenzario con il tasto elimina, oppure con questa applicazione che consente di evidenziare un intero periodo e cancellare tutte le scadenze ormai chiuse (vedi qui sotto).

Contabilità
Maschera per la selezione dell'intervallo di scadenze da storicizzare


Premendo il tasto “OK” il programma chiede conferma con la finestra della figura qui sotto.

Contabilità
Maschera di conferma eliminazione scadenze chiuse


Eliminazione Aperture/Chiusure

Questa funzione elimina dall’esercizio corrente i movimenti di apertura o di chiusura.

Manutenzione Archivi

La manutenzione archivi della contabilità è proprio dentro al modulo Contabilità Seta Facile!. La sua utilizzazione è essenziale dopo la creazione di un nuovo anno. Questa funzione è richiesta nel caso gli indici o il database della contabilità si siano rovinati. Comunque è una procedura da eseguire ogni 15/20 giorni.

  • Si può procedere alla manutenzione “Senza Controllo Struttura (rapida)” in occasione di una manutenzione ordinaria (quella ogni 15/20 giorni);
  • Si deve procedere alla manutenzione “Con Controllo Struttura (consigliata)” in occasione di una manutenzione straordinaria (consigliata da noi).

Ricostruzione Comuni

Esegue la manutenzione archivi dell’elenco comuni che in molte parti del modulo vengono messi in automatico.

Determinazione Clienti

E’ un’elaborazione automatica dell’anagrafica. Questa funzione assegna a ciascuna tipologia di elementi dell’anagrafica una lettera mettendola sulla seconda colonna dell’elenco in corrispondenza della riga a cui si riferisce.
Ai clienti il programma assegna la lettera “C”, ai fornitori “F” e se un elemento dell’anagrafica è entrambe le cose, mette la lettera “E”.

ATTENZIONE! Il programma assegna questa identificazione rivedendo tutta la primanota e il tipo di scrittura presente che ha chiamato in causa il codice
anagrafico (movimento di fattura di acquisto-->fornitore, ecc…).
I clienti o i fornitori che non sono presenti nella prima nota dell’esercizio in corso non vengono considerati dall’elaborazione, comunque è sempre
possibile inserirle manualmente nella form informativa dell’anagrafica.

Riallineamento valute

Questa funzione aggiorna tutti campi “EURO” con valore nullo con la conversione dagli importi corrispondenti in LIRE. La procedura è da attuarsi SOLO al primo avviamento del sistema con valuta principale in Euro.

Creazione nuovo anno

Questa funzione server a creare il nuovo anno contabile ed effettuare le registrazioni. Per effettuare al meglio la procedura di creazione è consigliabile consultare la sezione apposita.

MENÙ “Statistiche”

Fatturato Cliente/Fornitore

Elaborazione molto lunga, perché controlla per ogni fornitore/cliente le scritture relative a fatture di vendita e fatture di acquisto, e in una anagrafica di qualche migliaio di elementi è piuttosto laborioso. Si consiglia di farlo quando non si ritiene di utilizzare il Pc per altri moduli o programmi poiché l’elaborazione assorbe la maggior parte delle risorse di cui dispone l’elaboratore. Questo prospetto può ritenersi importante se non indispensabile con l’avvicinarsi della chiusura dell’esercizio.

MENÙ “?”

Guida in Linea

Attiva la Guida in Linea in formato PDF (leggibile tramite Acrobat Reader).

Informazioni Su…

Numeri e indirizzi utili a cui far riferimento in caso di anomalie e problemi nelle procedure.

Richiesta Assistenza (funzione disabilitata)

Come negli altri moduli anche in fatturazione si può richiedere tramite il sito internet assistenza. Questa funzione non fa altro che collegarsi ad internet e in particolare alla pagina della richiesta di assistenza, basta compilare i campi e inviare il modulo. In tempo reale giunge al GRUPPOSIS la richiesta che evade nel più breve tempo possibile.

Fatturazione Elettronica / Fattura PA

Per modalità aziendale, la funzionalità di invio di fattura elettronica è presente nella maschera di anteprima della fattura.
Per il corretto invio, che avviene secondo la modalità PEC, è necessario predisporre il programma di contabilità con informazioni aggiuntive:

Dati Azienda che Fattura

Nella maschera dei Parametri è necessario integrare alcuni dati nella scheda Fattura elettronica:

  • Email per invio fatture elettroniche alla PA: specificare la mail di destinazione come illustrato nella sezione Fattura Elettronica
  • Regime Fiscale: Selezionare il proprio regime fiscale.

Inserire inoltre i seguenti parametri utilizzati solo da Fatturazione:

  • Tipo Ritenuta: per professionisti o aziende che emettono fatture soggette a ritenuta
  • Causale Pagamento Ritenuta: Lettera A-Z che si utilizza nella dichiarazione 770
  • Cassa previdenziale: La propria Cassa Previdenziale (per fatture con esposto il CAP)

Codici IVA per Esenzione

In fase di emissione della fattura è necessario definire da una apposita tabella il Codice IVA di esenzione.
Prima di procedere è quindi necessario aggiungere il Codice IVA alla descrizione della tabella IVA (Archivi/Tabelle IVA) riportando la codifica prevista dal decreto.
Tale codifica deve essere inserita in coda alla descrizione e tra parentesi. Es. Esente Art. 15 (N1)
E' possibile consultare i codici dal link Codici fattura Elettronica

Nella stampa tradizionale il codice presente nella
descrizione viene omesso
TABELLA DEI CODICI AMMESSI
Codice - Descrizione
N1     - Escluse ex art.15
N2     - Non Soggette
N3     - Non Imponibili
N4     - Esenti
N5     - Regime del margine

Codici Pagamento

In fase di emissione della fattura è necessario definire da una apposita tabella la modalità di Pagamento.
E' anche in questo caso necessario inserire il codice, tra parentesi, nel campo descrizione della tabella pagamenti. Es. Rimessa Diretta Bonifico (MP05)
E' possibile consultare i codici dal link Codici fattura Elettronica

Nella stampa tradizionale il codice presente nella
descrizione viene omesso.
CODICI AMMESSI
MP01   - Contanti
MP02   - Assegno
MP03   - Assegno Circolare
MP04   - Contanti presso Tesoreria
MP05   - Bonifico
MP06   - Vaglia Bancario
MP07   - Bollettino Bancario
MP08   - Carta di Credito
MP09   - RID
MP10   - RID utenze
MP11   - RID veloce
MP12   - RIBA
MP13   - MAV
MP14   - Quietanza erario
MP15   - Giroconto su conti di contabilità speciale
MP16   - Domiciliazione bancaria
MP17   - domiciliazione postale

E' possibile eseguire una manutenzione archivi per ampliare la lunghezza del campo descrizione.

Preparazione ed invio

Utilizzando il tasto Fattura Elettronica nella maschera di anteprima, il programma procede alla preparazione del file, all'avvio del programma di firma ed alla predisposizione automatica della mail per l'invio.
La modalità di firma viene recuperata dalle impostazioni del programma notarile Gestione Allegati
La modalità di invio (MAPI, EXTENDED MAPI, FACILEMAIL) viene recuperato dalle impostazioni di WinPam, sezione Utilità, Email, Configurazione.

FAQ GruppoSIS (funzione disabilitata)

Questa funzione non fa altro che collegarsi ad internet e in particolare alla pagina delle FAQ, tramite un’autenticazione di password.

APPENDICI

DOMANDE PIU’ FREQUENTI

Strumenti personali